Content on this page requires a newer version of Adobe Flash Player.

Get Adobe Flash player

Italia
Veneto
Storia
Itinerari
Città
Contatti  /
Cerca

Content on this page requires a newer version of Adobe Flash Player.

Get Adobe Flash player



Palazzo Labia Palazzo Palazzo Memmo-Martinengo Ca' Vendramin-Calergi Fondaco dei Turchi Palazzo Belloni-Battagia Ca' Tron Palazzo Duodo Palazzo Coccina-Giunti-Foscarini-Giovannelli Ca' Pesaro Ca' Corner della Regina Palazzo Gussoni-Grimani-della Vida Ca' d'Oro Palazzo Morosini-Sagredo Palazzo Michiel dalle Colonne Palazzo Michiel del Brusà Palazzo Mangilli-Valmarana-Smith Ca' da Mosto Palazzo dei Camerlenghi Ca' Dolfin-Manin Palazzo Bembo Palazzo Corner-Loredan Piscopia Ca' Farsetti Palazzo Grimani Palazzo d'Anna-Viaro-Martinengo-Volpi di Misurata Palazzo Querini Benzon Palazzo Corner-Spinelli Palazzo Coccina Tiepolo-Papadopoli Palazzo Bernardo Palazzo Grimani-Marcello Palazzo Barbarigo della Terrazza Palazzo Pisani Moretta Palazzo Mocenigo detto 'il Nero' Palazzo Mocenigo Casa Nuova Palazzo Mocenigo Casa Vecchia Palazzo Contarini delle Figure Palazzo Moro-Lin Palazzo Grassi Palazzo Malipiero Palazzo Balbi Ca' Foscari Palazzo Giustinian Ca' Rezzonico Palazzo Loredan dell'Ambasciatore Palazzo Contarini degli Scrigni e Corfù Palazzo Falier-Canossa Palazzo Giustinian-Lolin Palazzo Gussoni-Cavalli-Franchetti Palazzo Barbaro Palazzo Contarini-Polignac dal Zaffo Palazzo Corner della Ca' Granda Ca' Dario Palazzo Pisani-Gritti Palazzo Contarini-Flangini-Fini Palazzo Contarini Fasan Palazzo Giustinian-Morosini Palazzo Fortuny Palazzo Contarini dal Bovolo Palazzo Albrizzi Palazzo Soranzo Palazzo Corner-Mocenigo Palazzo Pisani

Clicca sui numeri per
i link ai palazzi

posizione veneto in italia


Palazzo Mocenigo detto "il Nero"

Lato Sinistro
Originari di Milano, i Mocenigo diedero alla Repubblica di Venezia numerosi generali, ambasciatori, Procuratori di San Marco e ben sette dogi. Tommaso Mocenigo sconfisse i turchi nel 1395, Pietro nella seconda metà del Quattrocento devastò le riviere dell'Asia e della Grecia, Lazzaro vinse la flotta ottomana nel 1617 e morì mentre stava per forzare lo stretto dei Dardanelli e attaccare la stessa Costantinopoli. Sotto il dogado di Alvise Mocenigo venne costruito l'ultimo Bucintoro (1727), la splendida galera usata dal doge in occasione di solenni manifestazioni, ma soprattutto per la cerimonia dello sposalizio del mare. Era stato papa Alessandro III a donare nel 1177 al doge un anello d'oro con l'auspicio che «vi sia il mare sottomesso come sposa allo sposo». Il giorno dell'Ascensione, appena fuori del porto di Lido, si gettava nel mare un vaso colmo di acqua benedetta e dietro di esso il doge faceva cadere l'anello pronunciando la formula solenne: "Ti sposiamo, o mare, in segno di vero e perpetuo dominio". Questo palazzo, attribuito ad Alessandro Vittoria, venne edificato nel Cinquecento su una fabbrica gotica preesistente e rimase di proprietà dei Mocenigo fino all'estinzione della famiglia avvenuta nella seconda metà del XIX secolo.
«««««««a sinistra
Pagine: « 1 ... 29 30 31 32 [33] 34 35 36 37 ... 60 »

Per seguire passo a passo l'itinerario avanzare con le pagine







Content on this page requires a newer version of Adobe Flash Player.

Get Adobe Flash player